26/06/17

Cheesecake senza Philadelphia

Due cose sembrano obbligatorie per una cheesecake: il Philadelphia e la gelatina o colla di pesce che dir si voglia. Io non uso nessuna delle due. Il gusto del Philadelphia nei dolci non mi piace, e la gelatina dà una consistenza del tutto sbagliata (a differenza di quanto si crede, non serve usarla per ottenere una cheesecake compatta).
Le mini-cheesecake che vedete qui sono l'esempio più estivo possibile di questo dolce fresco e goloso, che si prepara senza accendere il forno! Hanno un paio di dettagli che le rendono particolari, diverse dalle solite ricette che troverete altrove. Le nocciole aggiunte ai biscotti per la base, innanzitutto, e la frutta lasciata riposare per formare uno sciroppo, senza usare la sciroppata industriale ma senza nemmeno mettere le fettine sopra in fretta e furia! Qui, sono andate a ruba.



12/06/17

Pane alle zucchine e carote


Con i primi caldi, è naturale aver voglia di mangiare piatti freddi e più leggeri: non per questo bisogna rinunciare alla golosità! 


Questo pane in due versioni, alle zucchine e alle carote appunto, lo rifarò spesso durante l'estate: è morbido, leggero, saporito, con una bella crosta croccante. Come molti pani di verdure, il pane alle zucchine e carote è perfetto con i salumi, con i formaggi, o anche per accompagnare insalate e bistecche. 
Potete quindi vederlo come un antipasto, per completare un piatto unico, o in sostituzione del classico pane bianco.

26/05/17

Plumcake al cacao e ciliegie

Al mercato ho trovato delle ciliegie italiane ad un prezzo davvero minimo, sotto l'euro e mezzo al kg. Certo erano piccoline, ma a così poco cosa si può pretendere? In compenso, oltre ad essere venete quanto me erano saporitissime e di un bel rosso cupo. Credo il prezzo basso fosse dovuto alla smania di tutti di prendere solo prodotti grandi, tondi e lucidi. La natura, per fortuna, non fa solo mele enormi, peperoni perfettamente regolari e ciliegie grandi quasi quanto una pallina da golf. Dovremmo abituarci di nuovo a badare alla qualità vera dei cibi, prima che alla loro apparenza.


Con le ciliegie, oltre a mangiarne tantissime ad ogni ora del giorno, ho voluto fare un plumcake per la colazione (e non solo): soffice, profumato, con il tocco di cacao che lo rende goloso senza coprire la frutta. I plumcake non sono la passione di casa, ma questo è stato finito in un lampo. Provatelo e vedrete con i vostri occhi, oltre a sentire con le vostre papille!

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...