15/04/12

Cialde di cous cous

Avevo un bel pò di cous cous nascosto negli angoli più remoti della mia cucina, ma zero tempo per preparare un sughetto adeguato al "tradizionale" cous cous. Così, sperimentando, sono nate queste simpatiche cialde realizzate appunto con i granelli di cous cous. Sono compatte, piacevolemente granulose e ben adatte ad una miriade di abbinamenti. E sono, ovviamente, facili e veloci!!!


Ingredienti:

- 150 g di cous cous Molino Chiavazza
- 1 uovo
- sale e pepe
- erba cipollina


Procedimento:

Scaldate una padella antiaderente a fuoco medio, con dentro tutto il cous cous. Fatelo tostate qualche minuto, fino a quando non inizia a prendere colore, quindi lasciatelo da parte ad intiepidire. Basteranno 10 minuti, se avrete l'accortezza di toglierlo dalla pentola calda.

Nel frattempo sbattete un uovo intero con del sale e poco pepe, quindi incorporate anche un pò di erba cipollina. Unite il cous cous ormai tiepido a formare un impasto omogeneo.

Utilizzate due strati di carta forno, all'interno dei quali metterete il cous cous. Questo vi permetterà di stendere meglio uno strato sottile ed uniforme, dalla forma quanto più regolare possibile.

Incidete la superficie della sfoglia con un coltello, per delineare da subito le forme che andrete a creare in seguito. Cercate di fare tartine che si possano mangiare in un paio di morsi al massimo, dalla forma non troppo complessa. Io, come vedete nella foto, ho optato per dei semplici rettangoli.

Cuocete in forno a 180°C per circa 15 minuti (forno sopra e sotto non ventilato), o comunque fino a quando il cous cous non diventa asciutto e dorato.

Togliete dal forno, lasciate raffreddare, quindi separate con delicatezza le tartine e farcite.


Consigli:

Per il cous cous, ho usato i prodotti Molino Chiavazza. Ha una grana uniforme ed è davvero di ottima qualità, ve lo consiglio!

Io ho usato, per farcire, ricotta vaccina e crudo di San Daniele. Sono dell'idea che siano da scartare tutti quei salumi e quegli insaccati con un gusto troppo dolce, come il cotto, il tacchino e via dicendo. Cercate di trovare dei sapori forti, in contrapposizione con qualcosa di cremoso come un formaggio spalmabile.

Se volete un risultato meno "granuloso" utilizzate in cous cous a grana fine. Il mio, comunque, era a grana media ed è venuto benissimo.

Queste tartine si adattano moltissimo ad ogni genere di patè e crema spalmabile. Fate lavorare la fantasia!!!

Occhio alle dosi. Queste tartine riempiono parecchio, quindi direi che i 150 g di cous cous bastano per un aperitivo leggero per 4 persone...

2 commenti:

  1. Ciao...ho provato a fare queste cialde ma purtroppo non mi sono venute :( intendo che non si sono mai compattate, nè prima nè dopo la cottura... dove potrei aver sbagliato? Ho seguito tutti i passaggi :( Grazie e ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, le quantità erano esatte? Intendo dire che forse l'uovo era eccessivamente piccolo, e magari la dose di cous cous abbondante... se così non è, ricordati che quando stendi lo strato non devi farlo troppo sottile e devi premere molto, questo compatta il tutto...
      Non aspettarti comunque che si cementifichino, restano piuttosto friabili... E' questo il buono! :) Fammi sapere se riprovi

      Elimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...