21/08/12

Spaghetti alle vongole


Era da un pezzo che aspettavo il momento buono per fare un bel piatto di spaghetti alle vongole, e finalmente ci sono riuscita. Ecco dunque la ricetta perfetta per un primo dal profumo (e sapore!) di mare, delicato ma non troppo, allegro e facile da preparare. Io che sono lenta c'ho messo meno di 20 minuti in tutto, per un risultato finale davvero da leccarsi le dita.


Ingredienti per 2 persone:

- 200 gr di spaghetti
- vongole
- 1/2 cipolla rossa
- 50 cl di vino bianco
- 3 pomodori cirio

- 1 cucchiaino scarso di farina
- 1/2 spicchio di aglio
- sale
- olio
- prezzemolo



Procedimento:

Dunque, io parto dal presupposto che voi abbiate delle vongole non sgusciate e già ben spurgate dalla sabbia. Se così non è, buttate un occhio alla parte "consigli" in fondo alla ricetta.


Iniziamo col sugo. Mettete a soffriggere delicatamente la cipolla rossa tagliata finemente, in una bella padella con dell'olio e il mezzo spicchio d'aglio. Come olio io ho usato in parti uguali olio d'oliva e di vinacciolo (da sostituire se non ne avete con quello di semi), per evitare che l'oliva coprisse troppo il sapore degli altri ingredienti.

Quando la cipolla ha preso colore togliete l'aglio e versate nella padella i pomodori tagliati a pezzetti e il vino bianco. Sfumate a fuoco vivo quindi unite la farina, mescolando bene. Fate andare qualche minuto, di modo che la farina si cuocia e i pomodori inizino a disfarsi. Quello che dovete ottenere è un sugo cremoso, non omogeneo ma ben legato.

Nel frattempo buttate la pasta, da cuocere rigorosamente al dente.


In una padella a parte versate le vongole su di un filo d'olio. Fate andare a fiamma viva, con un coperchio, fino alla completa apertura di tutti i molluschi. Scartate tutte le vongole che restano chiuse.

Se il lavoro di spurgo è stato fatto bene non dovreste avere sabbia sul fondo. Versate quindi l'acqua delle vongole nel sugo, fate restringere nuovamente alla densità voluta quindi aggiungete le vongole stesse. Se doveste avere della sabbia, trasferite solo una piccola parte d'acqua nel sugo o non versatevela affatto.

A questo punto gli spaghetti saranno cotti. Saltateli un paio di minuti al massimo nella padella con sugo e vongole, per fare insaporire, unendo anche un poco di prezzemolo.

Servite caldo.



Consigli:

Dunque, si parlava di vongole non sgusciate. Se voi le avete già sgusciate semplicemente unitele al sugo con i pomodori facendo cuocere un paio di minuti a fiamma viva. Il sapore sarà comunque buono, la preparazione sarà più veloce ma il piatto risulterà meno bello.

Se invece le vongole non sono sgusciate ma non sapete come evitare la sabbia, io faccio così: le lascio mezza giornata in una capiente bacinella con dell'acqua salata (per il sale vado ad occhio, al limite assaggio tanto basta che l'acqua sia leggermente salata), per poi farle riposare una giornata intera ben avvolte in un canovaccio bagnato. Con questo caldo consiglio tra l'altro di tenere le vongole in frigorifero, per evitare che muoiano, mentre d'inverno non serve.

Molti mettono peperoncino in questa ricetta, o schiacciano l'aglio per evitare di toglierlo. Io non ho fatto nessuna delle due cose, perchè volevo qualcosa dal gusto meno impegnativo, ma se vi va provate. Quello che vi consiglio di tenere ben in considerazione è il cucchiaino di farina. Forma una cremina semplicemente stupenda!

Come vedete io il sugo non l'ho salato, le vongole portano già abbastanza sale. Per esserne certe, comunque, assaggiate!

8 commenti:

  1. Ottima ricetta cara signora!
    Grazie per essere passata da me... e... fammi sapre come sono andati i biscotti!
    Anche io amo molto la pasta con le arselle, o vongole, e ne ho una nel mio blog, ma in bianco, come si fa dalle parti mie!
    a presto!
    nasinasi
    miciapallina

    RispondiElimina
  2. Ciao cara! Signora? Oddio a 23 anni sembro una signora? Cucino come una signora? Che bello! Grazie!!! :)
    Per i biscotti sto studiando. Li voglio friabili, facili da fare, adatti ad essere piccolissimi e non troppo dolci. Non sono convinta dalla sablé, non sono convinta dalla pasta per frollini alla panna... non sono convinta!! MA ci sto lavorando, e a breve si vedranno i risultati :)
    Per la pasta, leggo che sei di Roma? A Roma si fanno bianche? Non sapevo, proverò... io casalinga veneta, qui mettiamo il pomodoro ovunque! Non sai che fatica imparare le regole della cucina internazionale che tanto mi piace.. :)

    RispondiElimina
  3. Ma no!!! Bella Signora è un modo simpatico per salutare!!! E poi, figurati!!! Io di anni ne ho già 47!!! Allora io sarei vecchietta? Macchè!!!
    In effetti io vivo a Roma, e ho sposato uno di qui, ma sono sarda sardissima, cagliaritana, e da noi la pasta con le arselle si fa in bianco!
    Ma se ti va... prova la mia ricettina.
    Io di sicuro preparerò la tua!
    nasinasi

    RispondiElimina
  4. Mi hai incuriosito, la proverò senza dubbio! :)

    RispondiElimina
  5. Stupendi,io li faccio più semplici ma il saopore ogni volta mi ricorda l'estate e le vacanze.
    Piacere di conoscerti,a presto.

    RispondiElimina
  6. Che invitanti... ora mi viene l'acquolina in bocca...

    RispondiElimina
  7. Da provare assolutamente.......

    RispondiElimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...