30/07/13

Tabulè rinforzato

In estate passa tanto la voglia di cucinare quanto quella di mangiare. Istintivamente ci buttiamo su insalate e capresi, piatti freddi e quasi esclusivamente vegetariani, per non appesantirci troppo e non scaldare eccessivamente casa con la cottura dei cibi. Non dobbiamo tuttavia dimenticare che molti di noi svolgono un lavoro manuale, magari all'esterno, e non possono dunque accontentarsi di due foglie di insalata!
Per cercare di coniugare la necessità di pasto completo alla necessità di leggerezza e fresco, ho preso spunto dalla cucina levantina per questo tabulè che sazia senza appesantire.


Permettetemi, prima di passare alla ricetta, di spendere due parole sul tabulè. Come detto è un piatto tipico della cucina levantina (diffusa, per capirsi, in stati quali la Siria e la Giordania, fino ad alcune zone della Turchia, dell'Iraq e della Grecia), tradizionalmente realizzato con il bulgur (essenzialmente grano duro spezzettato). Data la difficoltà di reperire il bulgur, spesso il tabulè è realizzato con il cous cous come ho fatto io. La ricetta tradizionale prevede principalmente pomodori, cetrioli, aglio e menta. Si gusta rigorosamente freddo, come meza (antipasto).

La mia personale versione è decisamente non vegetariana, ma conserva ingredienti e gusti di derivazione levantina. Un incontro tra la nostra cultura e quella del Vicino Oriente, un piatto estivo ma al contempo completo, una valida alternativa se non sapete come gestire il caldo afoso dell'estate!


Ingredienti per due persone:

- 180 gr di cous cous


- due pomodori maturi
- una cipolla dorata
- una grossa zucchina
- un uovo
- una manciata di uvetta
- abbondante menta
- sale ed olio


Procedimento:

Riducete la cipolla a cubettini con un coltello e saltatela in padella con pochissimo olio. Lasciate che prenda colore, quindi grattugiate la zucchina con una mandolina a fori larghi ed aggiungetela alla cipolla. Salate ed attendete altri 2 minuti, aggiungendo pochissima acqua se il tutto asciuga troppo.

Scubettate i pomodori ed inseriteli nella padella, a fuoco medio, insieme all'uvetta ed alle foglie di menta sminuzzate. Dopo altri 2 minuti potete togliere dal fuoco.

Lessate un uovo finchè anche il tuorlo non è sodo (io lo lascio bollire per 9 minuti). Nell'intanto fate bollire un abbondante bicchiere d'acqua e "conditela" con sale ed un filo d'olio. Fatevi riposare, fuori dal fuoco, il cous cous girando di tanto in tanto.

Il cous cous si gonfierà nel giro di pochi minuti, e potrete aggiungere anche all'ultimo dell'altra acqua se dovesse risultare troppo secco. Assaggiatelo, dunque, prima di portarlo in tavola.

Nell'intanto tagliate a fette l'uovo sodo (ormai tiepido) e riducete a listarelle sottili lo speck.

Mescolate il cous cous alle verdure ed allo speck, quindi servite con l'uovo.
 

Consigli:

Le verdure, una volta fermata la cottura, potrebbero risultarvi con troppa acqua residua. In questo caso scolatele bene, ed usate quella stessa acqua per ammorbidire il cous cous. Chiaramente in questo caso fate attenzione a non salarla di nuovo!

Non dubitate dei tempi di preparazione, il tutto sarà pronto in pochissimo tempo. Mentre le verdure si scaldano potete lessare l'uovo, e mentre questo si sfredda potete far ammorbidire il cous cous e dedicarvi allo speck... io ho portato a tavola il tutto in meno di un quarto d'ora! Eviterete inoltre di scaldare troppo casa, visto che il fuoco è poco usato ed il piatto è portato a tavola ormai più che tiepido...



3 commenti:

  1. Che deliziosa ricetta!
    Mai mangiato il cous cous ... questa ricetta però ... uhm che fame ahahahah
    Se ti va passa a trovarmi, c'è in corso un giveaway per vincere un portafogli da donna!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Il tabulè per me è proprio una novità...ero ignorante in materia e mi sono divertita a eggere il tuo post. Mi sembra un piatto delizioso, di certo mi cimenterò nella sua preparazione!!!
    Buonasera,
    IMPOSSIBILE FERMARE I BATTITI

    RispondiElimina
  3. uhmmmmmm,che piatto ricco,mi piace molto...baci,felice serata:)

    RispondiElimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...