10/07/16

Cavati al pesto di zucchine

I cavati sono una pasta corta e rugosa, perfetta per abbracciare un sugo denso e corposo. Quelli che distribuisce Biovagando, in particolare, sono prodotti utilizzando solo grano antico della varietà Cappelli, coltivato nella zona di Caltanissetta. 

Per esaltare al meglio questa pasta ho pensato ad un sugo semplice ed estivo. Le zucchine sono tra i miei ingredienti preferiti, ma sapete che non mi sarei mai limitata ad un condimento troppo banale! E così due delle mie zucchine si sono unite ad un ottimo olio extravergine d'oliva, Grana Padano e basilico,  diventando un pesto per i cavati. Non contenta ho aggiunto un tocco piccante e una spolverata di semi di papavero. Il risultato lo vedete nelle foto, e se proverete la mia ricetta lo sentirete in bocca: per chi ha cenato con me è stato amore a prima vista!



Ingredienti per 4 persone:

- 360 gr di cavati integrali di Biovagando 
 - 2 zucchine
- 30 gr di pinoli
- 30 gr di Grana Padano
- 10 foglie di basilico
- olio extravergine d'oliva di Biovagando
- mezzo cucchiaio di semi di papavero
- mezzo peperoncino fresco
- aglio liofilizzato
- sale


Procedimento:

Per prima cosa bisogna far perdere acqua alle zucchine. Pulitele e grattugiatele con una mandolina o simile. Mettetele in un colino assieme ad un pizzico di sale, possibilmente con un peso sopra, così che perdano più acqua possibile. Io le ho lasciate così per una quindicina di minuti, e hanno perso circa un paio di cucchiai d'acqua.

Trasferite quindi le zucchine in un mixer, assieme ai pinoli, al peperoncino, al basilico e ad un paio di cucchiai d'olio. Azionate il mixer a media velocità, e mentre agisce versate l'olio a filo. Dopo un paio di minuti avrete un pesto omogeneo e di un bel verde. La quantità d'olio dipende molto dalle zucchine: regolatevi man mano fermandovi quando vi sembrerà abbastanza liquido.

Terminata l'azione del mixer unite un pizzico di aglio ed il Grana Padano. Aggiustate di sale se vi pare che ne manchi.

Cuocete a questo punto la pasta, e conditela fuori dal fuoco con il pesto di zucchine ottenuto. Quando sarà già sui piatti completate con i semi di papavero.


Consigli:

Io ho usato dei peperoncini siciliani, non troppo grandi ma piuttosto piccanti. Cercate di dosare la quantità in base non solo ai vostri gusti ma anche alla piccantezza dei peperoncini che avrete a disposizione.

Sono una sostenitrice sfegatata del Grana Padano, e quindi io quello ho messo. Voi però sentitevi liberi di esplorare: il pecorino, il Parmigiano Reggiano o un Piave Stravecchio vanno tutti benissimo.

Il pesto di zucchine si conserva un paio di giorni in frigorifero, meglio se coperto da un filo d'olio per evitare l'ossidazione degli ingredienti. Se per prepararlo usate dell'aglio fresco, aggiungetelo già sminuzzato nel mixer (mezzo spicchio sarà sufficiente).

 

7 commenti:

  1. Cara Monica, ecco cosa ci vuole quando è molto caldo!!!
    questo piatto buono e salutare ti rinfresca, sicuramente un po!
    Ciao e buona settimana cara amica, con un abbraccio e un sorriso:) Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ottima ricetta per utilizzare le zucchine!!

    RispondiElimina
  3. Un pesto buonissimo e da provare assolutamente!Abbinato a questa pasta,sicuramente di qualità eccellente,da il meglio di sé,bravissima,ti faccio i miei migliori complimenti:)).
    Un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  4. sono troppo buoni!complimenti!
    buona serata simona:)

    RispondiElimina
  5. Ciao cara,
    ti va di giocare con noi un pò?
    Ti ho taggata per giocare insieme:
    http://delizieeconfidenze.blogspot.it/2016/07/tag-de-tudo-um-pouco.html

    RispondiElimina
  6. Mi piace proprio e la proverò senz'altro grazie!
    buona giornata
    sabrina

    RispondiElimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...