04/05/17

Tarte agli asparagi bianchi

Il mio territorio è rinomato in tutta Italia e non solo per la produzione di asparagi bianchi, uno dei simboli culinari della primavera. Nel blog ci sono diversi modi per prepararli, tra cui il più facile e gustoso è sicuramente questo (clicca per accedere alla ricetta)

Ieri avevo voglia di cambiare un poco le cose, costruire intorno all'asparago un piatto delicato che lo esaltasse, ma un poco diverso dai classici gusti nostrani. Ho così rubato alla tradizione francese le tarte primaverili: gusci di pasta brisée ripieni di verdure, completati da una crema morbida a base di uova e formaggio. Poiché le tarte vengono spesso mangiate tiepide, in questa stagione, anche la mia tarte agli asparagi bianchi è pensata per non essere servita bollente.


Ingredienti (teglia da 22 x 15 cm):

- 150 gr di burro
- 75 gr di farina
- 200 gr di ricotta
- 8/10 asparagi bianchi
- un cucchiaio di formaggio Grana
- un uovo
- sale 


Procedimento:

Per prima cosa facciamo la pasta brisée. Mettete in un mixer il burro, freddo di frigo, la farina, un pizzico di sale e due cucchiai d'acqua fredda. Frullate il composto a più riprese, spegnendo ogni 10-15 secondi per evitare che il burro si surriscaldi, fino ad ottenere un composto omogeneo e sabbiso.

Lavorate la brisée brevemente con le mani, formate una palla ed avvolgetela nella pellicola. Fate riposare in frigorifero per una mezz'ora.


Nell'intanto lavate gli asparagi, eliminate la base più dura e pulite il resto con un pelapatate, rimuovendo così la parte fibrosa più all'esterno. Sbattete l'uovo con la ricotta, quindi aggiungetevi un pizzico di sale ed il formaggio Grana. 

Stendete la pasta brisée e usatela per foderare la vostra teglia. Disponete ordinatamente gli asparagi, poi copriteli con la crema alla ricotta.

Cuocete in forno caldo a 200°C per 20 minuti, fino a completa doratura.



Consigli:

Gli asparagi bianchi sono più teneri dei verdi. Non è quindi necessario, soprattutto se non sono troppo grossi, cuocerli prima di usarli per questa tarte. Se usate asparagi verdi, o particolarmente grossi, fateli semplicemente cuocere in acqua bollente per non più di 5 minuti.

Il riposo della pasta brisée permette al burro di raffreddarsi nuovamente. Una brisée il cui burro si scioglie diventa gommosa, e quindi meno buona. Ricordatevene, anche se vi dovesse venire la tentazione di lavorarla troppo: giù le mani!  

Potete aggiungere a questa tarte agli asparagi bianchi delle fette molto sottili di prosciutto crudo, per un gusto più intenso. Abbiate cura di posizionarle tra la pasta e gli asparagi, e non sopra a tutto. Il crudo brucerebbe. 

Per una teglia più grande, come una classica tortiera rotonda, raddoppiate le dosi. 

Non preoccupatevi se il composto di ricotta e uovo prende velocemente colore. La miscela dei dui ingredienti scurisce in fretta, ma non brucia. 

4 commenti:

  1. Cara Monica, questo nome di piatto non lo conosco, ma vedendo la foto sarei curioso di provarlo, di sicuro buono!!!
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Una torta salata buonissima di sicuro,troppo invitante e sfiziosa!:).
    Qui da me gli asparagi bianchi non esistono,solo quelli verdi,proverò sicuramente con quelli,che pure adoro!:).
    Grazie mille per la bellissima ricetta e i miei migliori complimenti,bravissima come sempre:)).
    Un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  3. MMMhhhh questa ricetta mi ispira molto grazie!
    buona giornata
    sabrina

    RispondiElimina
  4. Mi piace questa torta salata! La trovo squisita e stuzzicante con quel gusto delicato che invoglia a fare il bis. Un Bacione

    RispondiElimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...